Newsletter

Tieniti aggiornato sulle nostre ultime novità!

Link

inpgi
casagit
fondo giornalisti
fieg
Garante per la protezione dei dati personali
murialdi
agcom
precariato
news
25/03/2017

Bando di gara europeo, oggi scioperano le agenzie di stampa nazionali

"Il Coordinamento dei Comitati di Redazione delle Agenzie di stampa nazionali, alla luce delle mancate risposte da parte del ministro Luca Lotti, ha deciso di proclamare una giornata di sciopero per oggi, sabato 25 marzo dalle 6 del mattino alle 6 del giorno dopo. 
Quella di oggi è una giornata importante per l'Europa e per l'Italia e per questo, fin da ora gli oltre 800 giornalisti delle agenzie di stampa esprimono il loro rammarico, in primis al capo dello Stato Sergio Mattarella, alle Istituzioni nazionali e Ue e all'opinione pubblica per il silenzio dei notiziari su cui poggia l'intero sistema dell'informazione in Italia.
24/03/2017

Cnog contesta il bando per incarico giornalistico a titolo gratuito

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti registra l’ennesima segnalazione di incarichi giornalistici a titolo gratuito banditi da una Pubblica Amministrazione. Per il secondo anno consecutivo, il ministero dell’Interno ha pubblicato sul proprio sito internet una procedura comparativa per lo svolgimento di attività di comunicazione per il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, riservata ai giornalisti professionisti e senza prevedere alcun compenso.
24/03/2017

Sky Tg24, domani giornalisti in sciopero

I giornalisti di Sky Tg24 sciopereranno nella giornata di domani, 25 marzo 2017. Lo ha deciso a larghissima maggioranza l'assemblea di redazione. I  giornalisti chiedono all'azienda "di ritirare gli esuberi e di riprendere il confronto con il sindacato sul piano di trasformazione e riorganizzazione". 
L'Ordine nazionale dei giornalisti ribadisce a gran voce che gli esuberi dichiarati dall'azienda sono inaccettabili in quanto il piano di investimenti che verrà sviluppato da Sky ammonta a 29 milioni di euro. 
L'OdG si augura che il confronto tra le parti riprenda al più presto per tutelare gli attuali livelli occupazionali e le professionalità, che costituiscono il valore aggiunto di ogni azienda che fa informazione. 
22/03/2017

Concessione Rai, la posizione dell'Ordine dei Giornalisti

Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti è stato ascoltato in audizione in Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi in merito al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri riguardante l’affidamento in concessione del servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale.
Il presidente facente funzioni dell’Ordine nazionale dei Giornalisti, Santino Franchina, nel suo intervento ha condiviso la posizione già espressa dall’UsigRai anche sulla necessità di riservare unicamente a giornalisti regolarmente contrattualizzati la conduzione e direzione di tutte le trasmissioni di carattere informativo.
 
Dagli Ordini regionali
13/02/2017

Odg Toscana vicina ai colleghi di Radio Sportiva

Il Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana esprime solidarietà al collega raggiunto nei giorni scorsi da una lettera dell’editore di Radio Sportiva in cui viene invitato a non presentarsi a lavoro “per i prossimi 15 giorni”. Attraverso di lui la solidarietà è rivolta a tutta la redazione che ha decretato lo sciopero, insieme all’Associazione stampa toscana e alla Federazione nazionale della stampa.
Da oltre un anno, ormai, la redazione subisce pressioni indebite dall’azienda, nonostante abbia agito nel rispetto della legittima rivendicazione dei diritti e delle richieste del pagamento di mensilità arretrate.
Invitare uno dei giornalisti che da anni lavora senza contratto giornalistico, nonostante la recente ispezione dell’Inpgi abbia certificato si tratti di rapporto di lavoro subordinato, è un atto discriminatorio e illegittimo.
21/12/2016

Comunicato Odg Sicilia

Il Consiglio dell'Ordine dei Giornalisti di Sicilia valuterà nella prossima riunione, in programma giovedì 22 dicembre a Enna, la richiesta di cancellazione dall'Ordine, presentata dal collega Filippo Siragusa, coinvolto in una inchiesta della DDA di Palermo sui presunti fiancheggiatori del superlatitante Matteo Messina Denaro.
Siragusa, indagato con l'ipotesi di fittizia intestazione di beni, non aggravata dall'agevolazione della mafia, è stato sottoposto all'obbligo di dimora nel Comune di residenza, misura cautelare che per legge non consente la sospensione di diritto dall'Ordine: tuttavia ha deciso non di autosospendersi, istituto giuridicamente inesistente, ma di chiedere temporaneamente la cancellazione dall'elenco dei pubblicisti, in attesa di chiarire la propria posizione con i magistrati.

Agenda

  • Nessun prossimo evento disponibile
precedentePrecedente Marzo 2017 Successivosuccessivo
LunMarMerGioVenSabDom
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031